SSH Mac ridimensionare partizione

09/06/2020

Mac dispone nativamente di Open SSH accessibile direttamente da terminale ed andremo ad utilizzarlo per avviare una connessione in modalità rescue ed incrementare lo spazio a disposizione di una partizione su un vps.

Per iniziare dobbiamo riavviare il server in modalità rescue direttamente dal pannello del nostro provider. In genere una volta eseguito il riavvio vengono fornite delle credenziali provvisorie per l'accesso ssh.
Per effettuare la connessione ci basterà digitare:

ssh root@indirizzo-ip

Digitiamo la password e siamo connessi.

Talvolta potremmo ottenere un errore legato alla chiave se abbiamo già effettuato una connessione precedentemente, ovviabile andando a ripulire il file hosts accessibile da:

cd ~/.ssh
open . 

Per modificare una partizione dobbiamo prima individuarla:

lsblk

Dovremmo ottenere qualcosa del genere:

NAME MAJ:MIN RM SIZE RO TYPE MOUNTPOINT
sda 254:0 0 10G 0 disk
└─sda1 254:1 0 10G 0 part /
sdb 254:16 0 25G 0 disk
└─sdb1 254:17 0 25G 0 part /mnt/sdb1

La partizione che ci interessa nello specifico è sbd1 e procediamo dunque a smontarla nel caso non lo fosse già:

umount /dev/sdb1

Lanciamo ora fdisk:

fdisk -u /dev/sdb

Command (m for help): p

Disk /dev/sdb: 21.5 GB, 21474836480 bytes
54 heads, 49 sectors/track, 15851 cylinders, total 41943040 sectors
Units = sectors of 1 * 512 = 512 bytes
Sector size (logical/physical): 512 bytes / 512 bytes
I/O size (minimum/optimal): 512 bytes / 512 bytes
Disk identifier: 0x000132ff

Device Boot Start End Blocks Id System
/dev/sdb1 * *2048* 41941745 20969849 83 Linux

Ora andremo ad eliminare la partizione per poterla poi ricreare con una dimensione maggiorata. Attenzione questo è un punto di non ritorno. Se qualcosa dovesse andare storto perderai i tuoi dati, è dunque bene avere un backup completo prima di procedere.

Command (m for help): d
Selected partition 1

Creiamo la nuova partizione:

Command (m for help): n
Partition type:
p primary (0 primary, 0 extended, 4 free)
e extended
Select (default p): p
Partition number (1-4, default 1): 1
First sector (2048-41943039, default 2048): 2048
Last sector, +sectors or +size{K,M,G} (2048-41943039, default 41943039): 41943039

.. rendiamola bootabile:

Command (m for help): a
Partition number (1-4): 1

.. e salviamo:

Command (m for help): w

The partition table has been altered!

Calling ioctl() to re-read partition table.
Syncing disks.

Ora che la partizione è stata incrementata dobbiamo regolare anche il filesystem:

resize2fs /dev/sdb1

resize2fs 1.42.9 (4-Feb-2014)
Resizing the filesystem on /dev/sdb1 to 5242624 (4k) blocks.
The filesystem on /dev/sdb1 is now 5242624 blocks long.

Abbiamo completato l'operazione possiamo vedere il risultato direttamente qui:

mount /dev/sdb1 /mnt

df -h

Filesystem Size Used Avail Use% Mounted on
/dev/sda1 991M 793M 132M 86% /
none 4.0K 0 4.0K 0% /sys/fs/cgroup
udev 1.9G 12K 1.9G 1% /dev
tmpfs 386M 360K 386M 1% /run
none 5.0M 0 5.0M 0% /run/lock
none 1.9G 0 1.9G 0% /run/shm
none 100M 0 100M 0% /run/user
/dev/sdb1 50G 842M 48G 2% /mnt

Oppure riavviando il server dal pannello ed accendo da whm alla sezione disk usage.

Spero che questa guida possa tornarvi utile nel caso in cui andiate ad aumentare lo spazio su disco di un vostro vps e dobbiate adattare le partizioni.