Un'area verde all'ex Zanussi il progetto nella tesi di laurea

12/01/2016

Fonte La Tribuna

CONEGLIANO. Trasformare l'ex Area Zanussi in un polmone verde di 103.800 metri quadri, di cui 5.800 destinati ad aree per concerti, 2.500 da destinare ad attrezzature sportive, 5.000 a piste ciclabili, quasi altrettante a piantumazioni. A lanciare questa idee, che gli è valsa un 110 e lode alla facoltà di Agraria dell'Università di Padova è stato Sean Bianco, studente 22enne di San Pietro di Feletto. Il progetto è il contenuto della sua tesi di laurea triennale in Riassetto del territorio e tutela del paesaggio. Per realizzare il tutto servono oltre 4 milioni di euro, per essere precisi 4.623.600. « Il nuovo 'Parco della Docg' è immaginabile come uno spazio pubblico sostenibile, caratterizzato da elevata biodiversità, alta permeabilità dello spazio, e sovrapposizione di usi nello spazio e nel tempo», spiega il giovane nella sua presentazione. Il primo degli obiettivi indicati è quello di «ripristinare un assetto ecologico, recuperando uno stato di degrado ambientale, aumentando il valore estetico dell'area». E in questo però un ruolo fondamentale avrà anche la bonifica dei terreni, i cui costi (a tanti zeri) non sono inclusi nel progetto che vuole proporre nel cuore della città del Cima il paesaggio collinare che sta alle sue spalle. «Il suolo è modellato per accogliere gli abitanti, e simulare ecosistema delle colline», spiega il giovane, «La trama di percorsi, funzioni e paesaggio produce un'elevata quantità di esperienze sociali, percettive e informative, in un parco socialmente compatibile, per adulti, sportivi, disabili e cinofili». Una prospettiva che offrirebbe dunque un colpo d'occhio diverso a una delle questioni irrisolte della città, a un'area che ora si trova in stato di abbandono.(r.z.)